02 / 897 34 930

Lun - Venh09 - 18

Attualmente non disponibile
23-09-2021 | Salute generale

Candida

Scritto da Stella

La candidosi è un'infezione micotica molto frequente, che può riguardare numerosi distretti del nostro organismo: la possiamo riscontrare a livello cutaneo, per esempio in corrispondenza della bocca (conosciuta come mughetto), ma anche a livello vulvovaginale (nota semplicemente come "candida"). Conosciamo meglio questa problematica e scopriamo come prevenirla e contrastarla insieme al Team Viata!

Candida

La candidosi è un'infezione micotica provocata da funghi appartenenti al genere Candida, di cui la specie più comune tra tutte è Candida Albicans.

Questo fungo è un ospite abituale di bocca, tratto gastrointestinale, pelle, vagina, ma l’efficienza del sistema immunitario umano è quasi sempre sufficiente per controllarne la crescita in modo equilibrato. Tuttavia, se questi funghi proliferano in modo eccessivo, magari in periodi in cui le difese immunitarie sono più basse a causa di stress psicofisici, possono diventare patogeni, causando una serie di disturbi riscontrabili sia nell’uomo che nella donna.

Trovandosi in diverse sedi del nostro organismo, la Candida albicans può indurre infezioni di tipologie differenti, sia a livello superficiale che sistemico. Un esempio di candidosi superficiale è quella a livello orale, più comunemente nota come mughetto, la quale è caratterizzata dalla presenza di piccole chiazze biancastre su lingua, palato molle e tonsille.

Nelle donne, la candidiasi vulvovaginale, meglio conosciuta come “candida”, è l’infezione urogenitale femminile più comune dopo la vaginosi batterica. A livello vaginale, il fungo prolifera in maniera incontrollata producendo fattori di virulenza che provocano l’infiammazione della mucosa. I sintomi più comuni sono fastidio, bruciore, irritazione a livello locale e perdite biancastre. Il tutto è associato a una vera e propria alterazione del microbiota vaginale, dovuta soprattutto a una forte riduzione della concentrazione di Lattobacilli, i quali sono microrganismi ‘buoni’ che fisiologicamente proliferano a un pH acido (4.5 o inferiore), tipico dell’ambiente vaginale.

Ma quali sono i fattori di rischio?

Tra le cause più comuni della Candida ci sono sicuramente le terapie antibiotiche, le quali provocano un’alterazione della flora batterica dei vari distretti del nostro organismo, con una conseguente condizione di disbiosi generale. Negli uomini la causa più frequente di candidosi è associabile a rapporti sessuali con partner infetti, che porta ad uno scambio di miceti, tuttavia non bisogna assolutamente considerarla come una malattia sessualmente correlata, dato che ha origine a partire da germi endogeni. 

Altre cause possono essere il consumo di cibi troppo zuccherati (visto che gli zuccheri sono il nutrimento principale di questi funghi), indebolimento del sistema immunitario, stress, consumo di alcool e tabacco, ma anche una certa predisposizione genetica. Infatti, nel caso della candidiasi vulvovaginale,circa l’ 8-9% delle donne è soggetto a recidive con anche più di 3 o 4 episodi in un anno. 

Come intervenire?

Il trattamento d’elezione in acuto per i casi sintomatici è a base di farmaci antifungini per via orale, locale o intravaginale, a seconda del distretto coinvolto; in particolare, i più utilizzati sono medicinali a base di butoconazolo, clotrimazolo e miconazolo, quindi appartenenti alla classe degli imidazoli.

Dopodichè ricordiamo che alla base dell’infezione da Candida c’è sempre un disequilibrio del microbiota locale, tant’è che la somministrazione di probiotici ha dimostrato una certa efficacia. Per la candida vaginale sono particolarmenti indicati i probiotici a base di lattobacilli i quali, producendo acido lattico, sono in grado di mantenere il pH vaginale nei range di acidità ideali per contrastare la proliferazione fungina. In particolare, sono emersi ottimi risultati con il Lactobacillus acidophilus e Lactobacillus rhamnosus: la loro associazione con gli imidazoli sembra avere un’azione sinergica.

In generale è poi indispensabile seguire uno stile di vita salutare, associato ad una dieta equilibrata e ad attività fisica regolare, così da potenziare le difese immunitarie.

Ecco alcuni prodotti consigliati dai nostri farmacisti:

Nizoral Crema Dermatologica per un’azione locale e contrastare le micosi a livello cutaneo 

Femelle, probiotico a base di Lactobacillus acidophilus e Lactobacillus rhamnosus per contrastare la proliferazione di Candida e riequilibrare la flora batterica

Gyno-canesten per trattare la candida a livello vaginale

A.Vogel Echinaforce per aumentare le difese del sistema immunitario

Clicca qui per scoprire tutti i nostri prodotti e chiedi consiglio ai farmacisti di Viata per conoscere quelli più adatti a te!