02 / 897 34 930

Lun - Venh09 - 18

Attualmente non disponibile
29-09-2021 | Cura - Corpo, pelle e viso

Pelle e abbronzatura

Scritto da Stella

I raggi UVA e UVB possono causare danni importanti alla nostra pelle, quali invecchiamento prematuro, reazioni fototossiche e fotoallergiche o addirittura, nei casi più gravi, cancro alla pelle. 
E' quindi importante conoscere il proprio fototipo e proteggersi al meglio dal sole. Leggi questo articolo scritto dai nostri Farmacisti Viata per saperne di più!

Pelle & Abbronzatura

Che si passi un'intera giornata a prendere il sole in piscina, a fare un giro in bicicletta nei campi o a lavorare in giardino, vale lo stesso per tutti: è necessario proteggersi dai raggi nocivi del sole. 
Si può facilmente proteggere la pelle dal sole con una crema solare, ma chiunque abbia mai provato ad acquistare un flacone di crema solare sa che scegliere il prodotto giusto per la protezione solare non è sempre un compito facile. Gli scaffali dei negozi sono pieni di prodotti che promettono ciascuno un risultato diverso, per non parlare delle varie abbreviazioni tecniche come SPF e radiazioni UV che adornano le confezioni dei prodotti. Non preoccupatevi! Leggendo questo articolo imparerete a trovare in modo semplice la protezione solare perfetta per la vostra pelle. 

Qual è il tuo tipo di pelle?

Ogni persona è diversa e ha un diverso tipo di pelle. In generale, le varie tipologie di pelle possono essere suddivise in sei categorie, dette fototipi. Il fototipo indica semplicemente come la pelle di una persona reagisce ai raggi del sole. Conoscere il proprio fototipo è sicuramente un primo passo fondamentale nella ricerca della crema solare adatta a ciascuno di noi.


Fototipo 1

Avete una carnagione molto chiara, molte lentiggini e capelli biondi o rossi chiari? Allora probabilmente appartenete al fototipo 1. In generale la vostra pelle è incline alle bruciature e scottature e vi abbronzate pochissimo o quasi per nulla. Con il sole di solito litigate spesso e la protezione solare è la vostra migliore amica durante i caldi mesi estivi e non solo.


Fototipo 2

Le caratteristiche generali sono una pelle tendente al pallido, spesso con presenza di alcune lentiggini e con capelli generalmente sul biondo o castano chiaro. Proprio come il fototipo 1, la pelle del fototipo 2 può essere soggetta rapidamente a scottature con l'esposizione alla luce del sole, ma a differenza del tipo 1 può abbronzarsi leggermente. Anche in questo caso il sole non è esattamente il vostro migliore amico, quindi si consiglia massima cautela. 


Fototipo 3

La vostra pelle ha una soglia di sopportazione dei raggi solari più alta, ma permane comunque il rischio concreto di scottarvi. Dopo aver trascorso un po' di tempo al sole, avrete la garanzia di ottenere una bella abbronzatura dorata. La vostra pelle ha generalmente tinte chiare, con capelli biondo scuro, castano chiaro o castano scuro. 

Fototipo 4

La vostra pelle è olivastra, i capelli e gli occhi sono tendenti allo scuro. Sedersi al sole non è generalmente quasi mai un problema per voi, dato che non vi scottate quasi mai. L'esposizione al sole vi dona sempre una bella abbronzatura marrone scuro. Il sole e la pelle in questo caso vanno molto d'accordo. 


Fototipo 5

crema-solare-raggi-solariLa vostra pelle ha tinte scure e molto raramente si brucia. Dopo l'esposizione al sole, la pelle conserva un colore marrone molto scuro. In generale, il fototipo 5 si verifica di solito in persone di origine araba o asiatica. Possiamo dire che la vostra pelle non abbia mai paura del sole, perché non siete quasi mai soggetti a scottature.


Fototipo 6

Avete una pelle molto scura tendente al nero, praticamente non soggetta a bruciature. In generale, anche l'esposizione al sole non altera la pigmentazione della pelle. Il fototipo 6 è presente quasi esclusivamente nelle persone di origine africana. 

Cosa significa SPF?

Di solito si può notare l'abbreviazione SPF sulla confezione dei prodotti per la protezione solare. Tuttavia, molte persone non sanno cosa significhi questa sigla SPF o come debba essere interpretata. L'abbreviazione SPF sta per Sun Protection Factor e indica con un valore numerico quanta protezione offre il prodotto contro i raggi solari. Il fattore di protezione può essere suddiviso nelle seguenti categorie:
- Basso livello di protezione: SPF da 6 a 10
- Medio livello di protezione: SPF 15, 20 e 25
- Alto livello di protezione: SPF 30 e 50 
- Elevatissimo livello di protezione: SPF 50+

Quale SPF si adatta al mio fototipo?

Il vostro fototipo determinerà nella maggior parte dei casi la SPF appropriata per la vostra pelle. Semplicemente si può constatare che più la pelle è chiara e più ha bisogno di una maggiore SPF. Da sottolineare il fatto che le condizioni giocano un ruolo importante nella scelta di una protezione solare. Ad esempio, per ogni fototipo, è consigliabile optare per un fattore di protezione più elevato qualora si vada a sciare o si passi molto tempo al mare. La necessità di un fattore di protezione più elevato è dettata anche dalla presenza dei raggi solari riflessi, come ad esempio il riverbero sul mare, i quali aumentano l'effetto e la velocità dei raggi UV.
 

Fototipo

                            Grado di radiazione solare

1

Esposizione moderata

Esposizione sostanziale

Esposizione estrema

Alto livello di protezione: SPF da 30 a 50

Elevatissimo livello di protezione: SPF 50+

Elevatissimo livello di protezione: SPF 50+

Cercate di restare all'ombra.

2

Livello di protezione medio: SPF 15, 20 o 25

Alto livello di protezione: SPF da 30 a 50

Elevatissimo livello di protezione: SPF 50+

3

Basso livello di protezione: SPF 6 a 10

Livello di protezione medio: SPF 15, 20 o 25

Alto livello di protezione: SPF da 30 a 50

4

Basso livello di protezione: SPF 6 a 10

Livello di protezione medio: SPF 15, 20 o 25

Alto livello di protezione: SPF da 30 a 50

Protezione UV-A e UV-B

protezione-solare-uw

Quando si tratta di protezione solare, termini come UV vengono rapidamente fuori. UV sta per ultravioletto e può essere diviso in tre tipi a seconda della frequenza. Ad esempio, la radiazione UV-A costituisce la parte più consistente della radiazione ultravioletta. Questi raggi producono un'abbronzatura di breve durata e causano danni alla cute. In questo caso i raggi solari causano nella migliore delle ipotesi scottature, ma nel lungo periodo rughe e tumori alla pelle. 
Inoltre, i raggi ultravioletti sono costituiti anche da radiazioni UV- B. Questi raggi costituiscono solo una piccola parte dei raggi ultravioletti e forniscono un'abbronzatura più di lunga durata. In modo del tutto uguale i raggi UV-B possono danneggiare lo strato esterno della pelle e causare gravi scottature e cancro alla pelle. 
L'ultimo gruppo di raggi UV è quello dei raggi UV-C. Questi raggi vengono schermati dallo strato di ozono presente nell'atmosfera e quindi non si verificano sulla terra. I raggi UV-C sarebbero molto dannosi per le persone, in particolare per pelle e occhi.  

Allergia alle Creme Solari

in alcuni individui La cute può essere allergica a certi tipi di protezione solare. Tuttavia non dovete minimamente preoccuparvi di non poter mai più prendere il sole. Dopotutto, sul mercato sono disponibili sufficienti tipi di crema solare tali per cui possiate ancora uscire e godervi il sole con una sufficiente protezione. Dall'altra parte però dovreste cercare di scoprire esattamente a quale componente siete allergici. E in ciò sicuramente un dermatologo può aiutarvi. 
La maggior parte delle reazioni allergiche si verifica con i seguenti ingredienti:
- Profumi 
- Conservanti
- Autoabbronzanti
- Particelle riflettenti per far risplendere la pelle

Allergia al sole  

protezione-solare-estate

È possibile riconoscere un'allergia al sole (o fotoallergia) dalla comparsa di puntini rossi pruriginosi con o senza la presenza di vesciche sul dorso delle mani, sulle gambe e sul décolleté. in questo caso, i raggi UV-A sono i grandi responsabili e causano reazioni allergiche ed eritemi. Nella maggior parte dei casi, è sufficiente idratare abbondantemente con una buona protezione solare la cute per prevenire ulteriori sfoghi cutanei. 
Nei casi più gravi, la crema solare potrebbe non essere più sufficiente ed è fortemente consigliabile non esporsi direttamente ai raggi solari. Indossare una maglietta quando si è sotto il sole o sedersi all'ombra sono sicuramente due metodi basilari per aiutare ad evitare il peggioramento di reazioni allergiche ed eruzioni cutanee.