Mostra tutti gli argomenti »

Problemi di cuore

Cosa sono i problemi di cuore

Le malattie cardiache sono molto comuni e possono avere gravi conseguenze se non vengono curate o non vengono notate. Ogni minuto che passa qualcuno nel mondo muore di infarto. Inoltre, le malattie cardiache, soprattutto gli attacchi di cuore, sono una delle cause di morte più significative in Occidente. I problemi cardiaci sono più comuni nelle donne che negli uomini.

Tipi di problemi cardiaci: quali sono i diversi tipi di problemi di cuore?

Disritmia cardiaca

In presenza di disritmia – detta anche aritmia - il ritmo cardiaco non è normale. Una disritmia può avere diverse manifestazioni. Può causare battiti cardiaci extra, un battito cardiaco completamente irregolare o un battito cardiaco troppo veloce o troppo lento. Spesso la disritmia non è grave, ma se persiste per più di 30 secondi ed è accompagnata da una tendenza a svenire, ci può essere motivo di preoccupazione. I sintomi della disritmia sono palpitazioni in combinazione con la sensazione di svenimento imminente. A questo si possono associare anche nausea, sensazione di calore, pallore e una sensazione rarefatta nella testa. Nel caso di disritmia, è meglio consultare un medico di medicina generale per effettuare ulteriori esami per determinare la gravità del disturbo. 

Attacco di cuore

Un attacco di cuore si verifica quando una delle arterie coronarie che forniscono il sangue al cuore è ostruita. Di conseguenza, non tutto il tessuto cardiaco sarà rifornito di sangue. Se questo continua per un periodo di tempo più lungo, parte del muscolo cardiaco morirà quello che viene chiamato un attacco di cuore. L'infarto si manifesta generalmente con il dolore. Nella maggior parte dei casi si tratta di un dolore improvviso e intenso sul lato sinistro del torace o al centro dietro lo sterno. Il dolore può irradiarsi al collo, alle mascelle, alle spalle o alle braccia. Gli antidolorifici non hanno effetto su questo tipo di dolore. Altri sintomi sono pallore, ansia, mancanza di respiro, sudore freddo, nausea e svenimenti. In alcuni casi, l'attacco di cuore provoca solo dolori addominali, in modo che passi inosservato e venga notato solo in occasione di controlli medici accidentali. Quando si verifica un attacco di cuore, è importante informare i servizi di emergenza il prima possibile.

Insufficienza cardiaca

L'insufficienza cardiaca si verifica quando il cuore non è più in grado di pompare il sangue a sufficienza in tutto il corpo. La funzione di pompaggio del cuore viene quindi indebolita. Questo è di solito causato da disturbi del sistema cardiovascolare. Il sintomo più comune è la mancanza di respiro. Questo può variare dalla mancanza di respiro nelle fasi iniziali durante uno sforzo fino alla mancanza di respiro durante la notte.

Malattie cardiache

Cosa sono esattamente le malattie cardiovascolari? Si tratta di malattie cardiovascolari che possono manifestarsi in modi diversi. Le malattie cardiache comprendono diverse condizioni. Possono essere disritmia cardiaca, insufficienza cardiaca, infarto o ictus.

Sintomi di problemi cardiaci

Le caratteristiche dei problemi cardiaci sono molto diverse. Quali disturbi si hanno con problemi cardiaci dipende anche dal tipo di problema cardiaco. I sintomi più comuni sono i seguenti:

Sintomi di problemi cardiaci

  • Pressione sul torace e dolore opprimente al centro del torace
  • Il dolore può irradiare alle mascelle e alle braccia
  • Carico dalle spalle o tra le due scapole
  • Diventare pallido e sudare molto
  • Vertigini e nausea
  • Respiro corto
  • Attacchi d'ansia
  • Svenimento
  • Inquietudine e disagio
  • Palpitazioni
  • Punti nel cuore o intorno al cuore              
  • Sintomi delle malattie cardiache

Dolore al braccio pre-infarto

Quando ci sono problemi di cuore, questo può causare dolore alle braccia. Di solito è il braccio sinistro, ma può anche causare dolore al braccio destro. Il dolore può anche irradiare alle fauci. Questo sintomo si verifica principalmente con gli attacchi di cuore.

Dolore dovuto ai problemi cardiaci 

I problemi cardiaci possono causare dolore. Questo può andare dall'angina pectoris ai problemi di stomaco. Il dolore è di solito sul lato sinistro del torace o al centro dietro lo sterno. Il dolore può irradiarsi anche alle mascelle e alle braccia. In caso di infarto, il dolore si manifesta di solito all'improvviso e può essere molto intenso.

Angina pectoris (dolore sotto lo sterno/sternale)

L'angina pectoris è un dolore al petto causato nella maggior parte dei casi da un restringimento delle arterie coronarie. I sintomi si manifestano di solito in un dolore toracico stretto o opprimente che dà una sensazione di tenuta. Il dolore può irradiare alle braccia, alle mascelle, alla schiena o alla zona dello stomaco e può anche essere accompagnato da sudorazione o nausea.

Problemi cardiaci vertigini o stordimento

Le vertigini sono molto comunemente associate con i problemi cardiaci. Le vertigini danno la sensazione che voi o l'ambiente circostante siate in movimento. Anche la nausea può essere un sintomo. La nausea può essere accompagnata da vomito. 

Problemi cardiaci svenimenti

Quando ti senti stordito o ti gira la testa, questo può essere un segno che stai per svenire. Anche lo svenimento può essere un sintomo di problemi cardiaci. Se vi sentite molto storditi, è importante che vi sediate o vi sdraiate per un po'. In questo modo si evita di cadere violentemente a terra se si sviene.

Respirazione

La mancanza di respiro o la dispnea è una sensazione di respirazione opprimente. Dà una sensazione di mancanza di respiro, anche senza sforzo. Nei casi più gravi, si può arrivare ad ansimare per respirare anche a riposo o per un leggero sforzo.

Palpitazioni

La frequenza cardiaca a riposo è compresa tra 60 e 100 battiti al minuto. In generale, una frequenza cardiaca a riposo di 50 battiti al minuto non è certamente anormale. Gli atleti in forma possono anche avere una frequenza cardiaca a riposo di 40 battiti al minuto. Anche se una frequenza cardiaca a riposo di 90 sembra elevata, può essere la normale frequenza cardiaca di una persona. Durante l'esercizio, la frequenza cardiaca può aumentare notevolmente. Questo può variare da 160 a 180 battiti al minuto. La frequenza cardiaca normale di una donna di 50 anni non è quindi necessariamente diversa da quella di un uomo di 27 anni. Questo dipende da singoli fattori. Ecco perché non esiste una tabella di età della frequenza cardiaca che indichi esattamente quanto deve essere alta o bassa la frequenza cardiaca. I problemi cardiaci possono causare sia una frequenza cardiaca troppo bassa che troppo alta, ma finché la frequenza cardiaca è tra i limiti e rimane più o meno stabile a riposo non c'è nulla di cui preoccuparsi. 

Le palpitazioni si esprimono nel battito anomalo del cuore e nella sensazione del cuore che batte. Ci sono diverse forme di palpitazioni. Il cuore può battere velocemente e regolarmente, battere veloce e irregolarmente, battere troppo lentamente e battere normalmente ma irregolarmente. Ognuna di queste palpitazioni può avere cause diverse. Se ci sono dei sintomi che vi preoccupano, è meglio consultare il vostro medico per farvi visitare.       

Disturbi allo stomaco

Non è che le malattie cardiache causino problemi di stomaco. I disturbi possono sembrare problemi di stomaco. Il dolore è intorno alla regione del torace, spesso nel mezzo, dietro lo sterno. Assomiglia al mal di stomaco, quindi spesso la gente non pensa al cuore. I problemi cardiaci possono anche causare nausea. Quando si ha mal di stomaco, è quindi importante verificare se si tratta di normali problemi di stomaco.

Problemi di cuore piedi spessi

L'insufficienza cardiaca può far sì che i piedi trattengano l'umidità. Ti si gonfiano i piedi. Ecco perché è importante consultare il proprio medico quando i piedi o le caviglie si gonfiano improvvisamente. Soprattutto se questo sintomo è accompagnato da respiro corto, aritmie cardiache e vertigini.

Sudorazione

I problemi di cuore e la sudorazione vanno spesso di pari passo. La sudorazione si verifica principalmente con disritmia cardiaca e un attacco di cuore. Con alcune malattie cardiache più rare, possono verificarsi anche brividi di freddo (sudore freddo). Questo è principalmente un sintomo di infiammazione cardiaca. Altri sintomi sono febbre leggera, perdita di appetito, dolori articolari, stanchezza e piccoli punti rossi su occhi, unghie e mucosa orale.

Problemi di cuore stanco

La stanchezza è un sintomo che si verifica con la maggior parte dei problemi cardiaci. Questo perché il corpo non pompa abbastanza sangue per funzionare in modo ottimale.

Molta minzione

Molta minzione è certamente un sintomo di insufficienza cardiaca. Si accompagna a mancanza di respiro, accumulo di liquidi nei polmoni, nelle gambe e nelle caviglie, tosse solleticante, stanchezza e sonno inquieto.

Insonnia da insufficienza cardiaca

Quando si verifica l'insufficienza cardiaca, ci può essere insonnia. Di solito il sintomo è accompagnato da mancanza di respiro, tosse e stanchezza.

Tosse per insufficienza cardiaca

La tosse che fa il solletico può essere un sintomo di insufficienza cardiaca. Questo avviene soprattutto quando è accompagnato da mancanza di respiro, piedi spessi, stanchezza e sonno insufficiente.

Come si verificano i problemi cardiaci?

Problemi cardiaci dovuti allo stress

Lo stress può influenzare il cuore. Quando si soffre molto di stress, il battito cardiaco e la respirazione possono accelerare. Inoltre, lo stress può causare disritmie cardiache che, in casi molto estremi, possono portare a morte improvvisa.

Anabolizzanti per problemi cardiaci

Problemi cardiaci e anabolizzanti sono stati collegati in numerosi studi. Gli anabolizzanti hanno un effetto sul testosterone nel corpo. Gli steroidi hanno quindi un effetto positivo sulla costruzione muscolare nel corpo, motivo per cui sono spesso utilizzati nel mondo dello sport. Gli anabolizzanti possono avere un effetto negativo sulle cellule del cuore, facendole morire prima. Il cuore dei bodybuilder che usano gli anabolizzanti spesso funziona meno bene di quello dei bodybuilder che non usano gli anabolizzanti. L'uso di anabolizzanti è quindi generalmente fortemente sconsigliato dai medici di base e dagli specialisti.

Problemi cardiaci causati dall'alcol

Il consumo eccessivo di alcol ha un impatto negativo sul cuore e sui vasi sanguigni. Può causare l'ipertensione. Questo a sua volta può aumentare notevolmente il rischio di un attacco di cuore. La disritmia cardiaca è comune anche con il consumo eccessivo di alcol a causa dell'influenza tossica di troppo alcol sul corpo.

Problemi cardiaci dovuti al fumo

I problemi cardiaci causati dal fumo sono comuni. Il fumo provoca l'ingresso di sostanze chimiche nel sangue. Si tratta principalmente di nicotina e monossido di carbonio. La nicotina causa l'aumento della pressione sanguigna e del ritmo cardiaco. Questo effetto dura fino a 20 minuti dopo l'ultimo tiro della sigaretta. La nicotina può anche aumentare il rischio di arteriosclerosi e di coaguli di sangue. Il monossido di carbonio a sua volta riduce il livello di ossigeno nel sangue in modo che più sangue deve essere pompato in giro. Questo effetto può durare diverse ore. La combinazione di questo ha gravi effetti sul sistema cardiovascolare.

Problemi cardiaci dovuti alla mancanza di sonno

Problemi cardiaci dovuti a un sonno troppo poco profondo quando le persone dormono poco ma anche male. Quindi è principalmente il risultato di una scarsa qualità del sonno e non solo del numero di ore di sonno che si hanno. Le malattie cardiovascolari possono quindi essere promosse dormendo poco e male.  

Problemi cardiaci dopo la radiazione

Se avete dovuto sottoporvi a chemioterapia o radioterapia, è più probabile che abbiate una funzione cardiaca compromessa. Questo perché i trattamenti possono talvolta danneggiare le arterie coronarie o il muscolo cardiaco stesso. Di conseguenza, il cuore può avere più difficoltà a pompare il sangue.

Problemi cardiaci dopo l'uso di droghe

I problemi cardiaci possono verificarsi dopo l'uso di ecstasy e cocaina. Anche altri farmaci hanno effetti negativi sul cuore. Le droghe stimolanti come l'ecstasy, lo speed e la cocaina fanno battere il cuore troppo velocemente. Questo può portare a disritmia e in casi gravi anche ad un attacco di cuore. La cannabis può anche causare problemi cardiaci. La cannabis provoca l'aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, per poi ridursi improvvisamente. Questo può causare problemi, soprattutto quando le persone hanno già problemi di cuore.

Problemi cardiaci di transizione

Con l'avanzare dell'età, aumenta anche il rischio di malattie cardiovascolari. Questo perché i vasi sanguigni diventano meno flessibili e l'arteriosclerosi aumenta. Poiché le donne hanno l'ormone estrogeno in quantità elevate nel corpo, l'invecchiamento dei vasi sanguigni è leggermente più lento. Gli estrogeni proteggono i vasi e abbassano il livello di colesterolo nel sangue. Durante la menopausa, gli estrogeni nel corpo si abbassano, il che accelera improvvisamente il processo di invecchiamento e aumenta il rischio di malattie cardiovascolari.

Possibilità di test di infarto

Sul sito web della salute è possibile calcolare il rischio di una malattia cardiovascolare. Il test vi pone una serie di domande sul vostro stile di vita e lo utilizza per calcolare le probabilità di contrarre una malattia cardiovascolare. Il test fornisce un'indicazione generale del rischio di malattie cardiovascolari. Se si verificano sintomi che possono indicare una malattia cardiovascolare, è importante farsi controllare dal proprio medico di famiglia.

Trattamento dei problemi cardiaci

Trattamento del cuore e delle malattie vascolari

Il trattamento delle malattie cardiovascolari dipende molto dalla loro natura. Se si ha il colesterolo alto, ad esempio, è consigliabile seguire una dieta adeguata per abbassarlo. Questo riduce il rischio di malattie cardiovascolari. Per trattare la disritmia cardiaca, ci sono numerosi farmaci in grado di mantenere stabile il ritmo cardiaco. Quando l'alta pressione sanguigna è la causa dei problemi cardiaci, l'abbassamento della pressione sanguigna può dare sollievo. Il trattamento viene registrato dal vostro medico e adattato ai sintomi che avete.

Trattamento dell'insufficienza cardiaca

Quando si ha un'insufficienza cardiaca ci sono diverse opzioni disponibili a seconda della gravità dell'insufficienza cardiaca. Consultate il vostro medico di famiglia o direttamente uno specialista che potranno scegliere tra il trattamento con farmaci, un pacemaker o un intervento chirurgico.